La Spirulina (Arthrospira platensis) è un alga azzurra, di colore verde scuro, tonalità che le viene donata dalla presenza di clorofilla. La spirulina è particolarmente ricca di proteine, amminoacidi essenziali e lipidi.  I grassi in essa contenuti appartengono alla grande famiglia dei mono e dei polinsaturi, con netta prevalenza degli omega-6.

Per tutte queste sue caratteristiche positive ha conquistato la denominazione di “alimento del futuro”.

In ambito nutrizionale, vista la sua ottima composizione, la spirulina si presenta come un integratore vegetale adatto a qualsiasi dieta.

 

Ricopre infatti diverse azioni quali:

 

  •          Dimagrante: svolta da un particolare amminoacido, che rende questa sostanza un perfetto ingrediente da abbinare alla dieta. Se assunta prima dei pasti riduce il senso di fame in quanto il contenuto di un amminoacido agisce sul sistema nervoso inducendo il senso di sazietà.
  •          Ricostituente e tonificante: grazie alla presenza di vitamine e proteine svolge un’azione energizzante sull’apparato muscolare.
  •          Ipolipemiche: per i soggetti facenti uso di spirulina si riduce la sintesi del colesterolo.

 

La Spirulina agisce in caso di:

 

  •          anemia: l’elevata concentrazione di vitamina B12 permette di contrastare l’insorgere di questa patologia.
  •          Acne: grazie alla vitamina A, la spirulina interviene sulla comparsa di eczemi.
  •          Colon irritabile: le capacità e disintossicanti della spirulina permettono una pulizia degli organi dell’apparato digerenti, prevenendo infezioni batteriche responsabili di stati di infiammazione.
  •          Capelli rovinati: le vitamine appartenenti al gruppo B sono essenziali per capelli opachi e sfibrati.
  •          Cellulite: grazie alle elevate proprietà disintossicanti, drenanti e vasodilatatrici, risulta uno degli integratori alimentari migliori per combattere gli inestetismi della cellulite.
  •          Gravidanza: è consigliata per integrare la dieta delle donne in dolce attesa e durante il periodo dell’allattamento.

 

Come assumerla. Le modalità consigliate con cui prendere la spirulina sono di tipo graduale, inizialmente un’assunzione minima per poi aumentare la dose pian piano fino a raggiungere la posologia normale. Questo perché, la spirulina possiede proprietà disintossicanti e depurative e per questo motivo assunta in dosi eccessive senza prima aver abituato l’organismo, può provocare effetti indesiderati come vomito e diarrea.